Rocca del Principe: Il Tognano 2018

Il Tognano 2018, il Crù di Fiano di Avellino DOCG di Rocca del Principe è un sogno che diventa realtà, la potenza del Fiano di Avellino in un’opera d’arte, con la sua lunghezza come musica che vorresti non finisse mai, mi viene subito in mente una frase di Gino Paoli ” non ci sarà un’altra volta”.

Etichetta di colore bianco pastello, quello elegante e immortale. Il Tognano è tra i più grandi vini del mondo.

Il logo e il nome dell’azienda si notano fin dal primo impatto, quando vedi la bottiglia da lontano, di quel colore oro che assume diverse sfumature come a ricordare quello delle loro diverse espressioni di Fiano di Avellino prodotte.

Al centro il nome del vino, Tognano, con la sua annata racchiusa in oro bianco, e in basso, ancora, la sua denominazione.

Il suo colore oro con riflessi verdognoli, sentori pieni di frutta matura, paglia, erbe aromatiche e note iodate, al palato materia e tensione, ricchezza e mineralità, una lunghezza quasi eterna.

Il Tognano è Fiano di Avellino, un gioiello che porta la Campania da protagonista.

100% Fiano da vigneti impiantati nel 1990 con esposizione a Est, a 550 m s.l.m su una delle colline più belle di Lapio, vigneti che chiamo Tognano per la bellezza e il panorama “cartolina”. Sistema di allevamento a guyot; fermentazione in vasche d’acciao per 12/14° a temperatura controllata per circa 40 giorni; affinamento in acciaio su fecce fini per 12 mesi e, successivamente, altri 12 mesi in bottiglia; circa 3000 bottiglie prodotte.

Si può dire di essere diventato fianista? Dopo la degustazione e la visita ai vigneti di Rocca del Principe mi sono convinto delle parole di Simona Zarrella: il Fiano è un vino potente, longevo, dalle mille sfumature sensoriali, lo si deve amare e valorizzare sempre più.

Siamo sul versante Ovest del Colle Arianiello, a Lapio, ed è qui che nasce un sogno, il Cru di Fiano dell’azienda, il Tognano. Qui mi sarei fermato per ore, a finire quella bottiglia del 2018 ascoltando la musica della natura, quella che con ha mai fine, proprio come la lunghezza sensoriale che ti regala il Tognano in ogni suo sorso.

🎯 Chiedimi info e curiosità 👉 Contatti