Rocca del Principe: Il Fiano di Avellino DOP Riserva 2018

Il Fiano di Avellino Riserva DOP di Rocca del Principe è un gioiello irpino capace di comunicare personalità nuove e diverse in un viaggio nel tempo, con la curiosità di vivere un’evoluzione saggia e matura della potenza del Fiano e la longevità donata da uno degli areali più belli del mondo, Lapio.

Il logo e il nome dell’azienda si notano fin dal primo impatto, quando vedi la bottiglia da lontano, di quel colore oro che assume diverse sfumature come a ricordare quello delle loro diverse espressioni di Fiano di Avellino prodotte.

Etichetta di colore bianco pastello, quello elegante e immortale.

Ricorda, dal primo impatto, sia il Tognano che il Fiano di Avellino DOCG, come un’opera d’arte che ha un punto di partenza, effettivamente un ottimo punto di partenza.

Il logo ha dimensioni più piccole, rispetto agli altri bianchi, e al centro si nota subito la scritta Fiano di Avellino in verde foglia di vite dello stesso colore di una parte del disegni posti sui lati destro e sinistro a raffigurare gli areali di Fiano; la denominazione del vino in oro come il logo, forse per sottolineare il loro capolavoro DOP.

Si avverte la voglia di cominicare un vino nuovo, diverso, un continuo di tradizioni di Famiglia in un ottica moderna che viaggi nel tempo che verrà.

Di Rocca del Principe ho subito in mente quattro colori che sento nel Fiano di Avellino Riserva 2018: il bianco ad indicare l’immortalità, il giallo pastello come l’aria di casa Irpina, il verde color foglia di vite baciata dal sole, l’oro elegante e importante come quello del logo dell’azienda e dei colori del vino che cambia nel tempo.

Le emozioni che sento in ogni sorso del Riserva 2018 sono chiare: oro con riflessi verdognoli, un bouquet di profumi di fiori ed erbe come quello che senti quando cammini tra i filari in un giorno di primavera soleggiata, una carica immediata di frutta matura, erba raccolta, noci e mandole, fieno e cuio che velocemente si altalenano, una pienezza lunga fino a un nuovo sorso di vino.

Che spettacolo ❤

Una cartolina da Colle Arianiello con un calice di Fiano di Avellino DOCG Riserva 2018, siamo a 600 mt. slm e da qui Taurasi l’ammiriamo dall’alto.

🎯 Chiedimi info e curiosità 👉 Contatti